fbpx

“Tracce di luce nella pittura gestuale” alla Galleria Michelangelo a Bergamo 

Bergamo-Tracce di luce nella pittura gestuale

La nostra Bergamo è una città ricca di storia e cultura, e ospita luoghi unici come la Galleria Michelangelo, una location incantevole che abbraccia l’arte nelle sue molteplici forme. Attualmente, la galleria presenta una straordinaria esposizione intitolata “Tracce di Luce nella Pittura Gestuale“, un percorso affascinante attraverso opere che esplorano la potenza espressiva della pittura gestuale. 

Il contesto artistico 

Questa mostra offre un’esperienza unica permettendo di ammirare opere di pittura e scultura realizzate in Europa nella seconda metà del ‘900. Tra le opere esposte non mancano quelle del noto artista Jean Messagier (Parigi, 1920 – Montbéliard, Francia, 1999), un esponente della corrente dell’Astrattismo lirico (École de Paris). Tra gli altri artisti troviamo nomi d’impatto come Vittorio Bellini (Vertova, Bergamo, 1936 – Bergamo, 2009), Edouard Pignon (Bully-Les-Mines, Francia, 1905 – La Couture-Boussey, Francia, 1993) e Marcel Burtin (Gafsa, Tunisia, 1902 – Boulogne-Billancourt, 1979). Ogni opera esposta consente di capire come la gestualità degli artisti emerge da una sensazione profonda e da un’autentica emozione. 

Grazie alle opere esposte, “Tracce di Luce nella Pittura Gestuale” si rivela non solo un’occasione per ammirare opere d’arte straordinarie, ma rappresenta anche un’opportunità per riflettere sul ruolo dell’arte nella società contemporanea. La pittura gestuale, con la sua spontaneità e libertà espressiva, sfida i visitatori a esplorare le emozioni e a percepire la bellezza in modi non convenzionali

Una visita alla mostra “Tracce di Luce nella Pittura Gestuale” 

Per visitare la mostra “Tracce di Luce nella Pittura Gestuale“, è possibile recarsi alla Galleria Michelangelo a Bergamo, in via Broseta n.15, fino al 24 febbraio 2024. L’ingresso è libero e gli orari di apertura sono i seguenti: dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Per ulteriori informazioni si può visitare il sito https://galleriamichelangelo.it/it.