fbpx

Efficienza energetica degli elettrodomestici, le nuove etichette

Couple watching house energy efficiency

L’efficienza energetica è una caratteristica molto importante da valutare in fase di acquisto di un nuovo elettrodomestico. Infatti, prediligere attrezzature domestiche a basso consumo energetico consente di ottenere dei sensibili risparmi in bolletta, pur dovendo affrontare una spesa leggermente più alta in fase d’acquisto. Dal 1° marzo 2021 sono state introdotte nuove regole per la redazione delle etichette di efficienza energetica. L’intento è quello di rendere le etichette più semplici per il consumatore finale.

Nuove regole, nuove etichette. Cos’è cambiato dal 1° marzo 2021?

La direttiva proviene dalla Commissione Europea e ha lo scopo di semplificare il quadro utilizzato per le indicazioni di efficienza energetica. Diversamente da quanto è avvenuto finora, la classificazione andrà da A a G, mettendo al bando i vari +. Si tratta di un modo più efficacie per comparare le caratteristiche dei vari elettrodomestici e le loro prestazioni energetiche.

Per il momento la nuova direttiva è stata applicata a lavastoviglie, lavatrici, lavasciuga, frigoriferi, congelatori, sorgenti luminose e display elettronici. Successivamente vi sarà una graduale applicazione massiva a tutti gli altri prodotti.

Efficienza energetica: etichette più intuitive con maggior informazioni

Oltre ai consumi energetici, le nuove etichette contengono maggiori informazioni relative alle prestazioni globali dell’elettrodomestico. Questo serve per aiutare il consumatore a scegliere il prodotto ideale con una maggiore consapevolezza.

Tra le nuove informazioni contenute nelle etichette di efficienza energetica c’è l’indicazione di:

  • Consumo d’acqua per singolo ciclo di lavaggio.
  • Capacità di stoccaggio.
  • Rumore emesso dall’apparecchio.

Inoltre, sulla base dell’evoluzione tecnologica, c’è anche il codice QR mediante il quale il consumatore può accedere al sito web del produttore. In questo modo può visionare informazioni aggiuntive relative allo specifico modello e ulteriori dati in termini di efficienza energetica e non solo. Potete analizzare nel dettaglio la nuova etichetta direttamente sul sito di ENEA.