fbpx

Classi energetiche: qual è il loro impatto sulla bolletta?

cropped view of woman holding led lamp and carton house, energy efficiency at home concept

Come ben sapete, le classi di efficienza energetica europee si presentano come un modo per suddividere i valori di efficienza in fasce tra loro contigue. Quando vengono usate per i dispositivi elettronici e gli elettrodomestici, aiutano il consumatore a scegliere i prodotti più performanti e, soprattutto, in grado di garantire un’ottimale efficienza energetica. Una classe energetica più alta (A+++) assicura una migliore efficienza in termini di performance e consumi energetici. Una classe più bassa (G) propone una minore efficienza per quanto riguarda prestazioni e consumi.

Le fasce di efficienza e la bolletta

È utile sapere che in genere le classi energetiche vanno dalla A alla G. Per le lampadine non esiste la A+++, ma si parte dalla A++ e si arriva solo fino alla E. Per gli aspirapolvere, invece, si va dalla classe A+++ alla D. Considerando quello che abbiamo appena detto, è chiaro che le classi di efficienza energetica influiscono molto sulla bolletta. I prodotti di fascia alta favoriscono il risparmio energetico e, di conseguenza, possono aiutare a ridurre le spese in bolletta.

C’è da chiarire, però, che bisogna valutare molto le dimensioni degli apparecchi. Quelli più grandi, come ad esempio televisori e lavatrici, possono consumare molto più di altri anche quando appartengono ad una classe di efficienza energetica elevata. Proprio per questo è importante non solo scegliere dei prodotti efficienti da un punto di vista energetico: bisognerà anche usarli con attenzione e facendo il massimo per evitare gli sprechi.

Classi energetiche: cos’altro dovreste sapere a riguardo?

Il consiglio è sempre quello di acquistare prodotti appartenenti alla fascia più alta: anche un + in più è in grado di fare una positiva differenza in termini di spesa annuale. Facendo così si potranno anche andare a ridurre il proprio fabbisogno energetico e le emissioni di CO2. Infine è utile sapere che per l’acquisto di grandi elettrodomestici con classe minima A+ (A per i forni), che verranno inseriti in un immobile oggetto di ristrutturazione, si potrà inoltre contare su una detrazione Irpef del 50%. Per risparmiare ulteriormente, non dimenticate di scegliere non solo le classi energetiche più alte, ma anche le tariffe migliori. Potete trovare i dettagli sulle nostre offerte direttamente QUI.

Una giornata a Bergamo Alta

Non è detto che per visitare Bergamo Alta sia necessario essere turisti provenienti da un’altra città o regione: anche i bergamaschi che abitano in un’altra

Leggi »